Il primo anno del blog

6 Mar

Il 6 marzo del 2013 questo blog muoveva il suo primo passo andando online con il post di apertura. L’obiettivo era quello di raccontare il museo utilizzando gli strumenti offerti da Internet: la vita quotidiana del museo, gli eventi, le novità erano ciò con cui avremmo voluto coinvolgere le persone interessate e stimolare l’attenzione di quelle curiose, con l’intenzione di portare tutti a Palazzo Ferretti.

Un anno e quasi 50 post dopo la strada che avevamo tracciato è stata seguita con costanza e ha portato anche a sviluppi inaspettati. Approfittiamo di questo post per annunciare che la sperimentazione avviata la scorsa estate con i QR code, collegati a schede su singoli oggetti, verrà prossimamente ampliata a tutte le sezioni all’interno di un più ampio progetto di valorizzazione della collezione con strumenti informatici.

Su questo progetto sarete senza dubbio informati; per ora giriamoci indietro e rivediamo brevemente la vita del museo attraverso i post.

Abbiamo raccontato “il museo di tutti i giorni”, a partire dai laboratori che le tante classe di bambini, di ogni ordine e grado, svolgono ogni giorno all’interno di Palazzo Ferretti, fino al progetto Archeotouch, che proseguirà anche per tutto il 2014.

21/03 C'era una volta... uno stemma!

I tirocinanti hanno animato il blog anche con le loro passioni: Gianluca Mengarelli e Parsa Khameneh si sono cimentati con brevi ricerche sugli oggetti della collezione museale, Valentina Visconti ci ha descritto le opere di arte contemporanea ospitate nelle diverse sale e il lavoro del laboratorio di restauro, mentre Daniela Tamagnini, dal suo punto di vista di architetto, ci ha raccontato l’incontro sui beni culturali in emergenza. Da non dimenticare nemmeno l’intervista a Valeria Villahermosa che presentava ai visitatori il cratere attico attribuito al Pittore delle Niobidi e la visita guidata agli utenti del Servizio Sollievo di Jesi.

IMG_1758

Grande spazio è stato dedicato ai veri e propri eventi che hanno caratterizzato gli ultimi 12 mesi del museo, a partire dalla conferenza sui 2400 anni della nascita di Ancona, proseguendo con le riprese del film di Zanussi “Inner Voice“, fino alle tante serate estive trascorse insieme con “Al museo archeologico di sera” e, in ultimo, con la storica inaugurazione della sala dedicata ad Ancona romana.

E la banda va

Attraverso i canali social (la nostra pagina Facebook e il recente account Twitter) siamo riusciti a dialogare più facilmente con tutti voi che ci seguite; riteniamo che questo sia uno degli aspetti più significativi di questa avventura. Vorremmo superare l’idea del museo come spazio chiuso e statico: con il dialogo e il racconto delle attività speriamo di essere riusciti a trasmettervi lo stimolo e l’interesse a visitare il museo.

La volontà di proseguire questo percorso viene anche dagli ottimi riscontri registrati: la partecipazione all’incontro “Archeoblog” all’ultima edizione della Borsa del Turismo Archeologico di Paestum, l’intervista per il blog americano “Museum Minute” e l’ultima positiva citazione del nostro lavoro da parte del team di #svegliamuseo sono stimoli importanti per andare avanti e cercare di migliorare quanto fatto finora.

Non ci rimane che dire grazie a tutti coloro che hanno letto anche uno solo dei post di questo blog e ovviamente vi diamo appuntamento al prossimo!

Nicoletta Frapiccini
Francesco Ripanti
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: