Archeologia subacquea al Museo con “La storia riemerge”

19 Lug

Il quinto incontro di “Al Museo archeologico di sera” si è svolto il 17 luglio nella solita cornice della terrazza di Palazzo Ferretti, per l’occasione gremita in ogni ordine di posti. Quasi 200 sono stati gli appassionati che sono venuti per sentir raccontare dalla dott.ssa Maria Cecilia Profumo quella che è stata l’attività della Soprintendenza Archeologica delle Marche per l’archeologia subacquea della zona di Ancona dal 1989 ad oggi.

IMG_1464

La dott.ssa  Profumo ha iniziato passando singolarmente in analisi le varie zone di Ancona in cui sono stati rinvenuti reperti archeologici sott’acqua. Dalla zona centrale del Lazzaretto e del porto fino ai resti portati alla luce a Torrette e al relitto della nave romana di Palombina Vecchia, che è stata descritta accuratamente. Il racconto non si è però concluso con i ritrovamenti del periodo romano ma si è fatto riferimento anche al Pontone Cappellini e al Pontone Faa di Bruno, affondate durante la prima guerra mondiale al largo di Marina di Montemarciano e di Marotta, e alle indagini che sono state condotte su di esse.

IMG_1449

La serata è proseguita con un’introduzione alle indagini condotte nella zona Scalaccia in località Pietralacroce, dove nel 2001 è stata rinvenuta una peschiera datata al periodo romano. A questo proposito è intervenuto anche il sig. Fabio Fiori, presidente della Komaros Sub Ancona, il club del cui aiuto la Soprintendenza si è avvalsa per lo studio della peschiera. Dopo questa introduzione si è dato avvio al video, prodotto dalla Soprintendenza e dalla Komaros, che ha dato la possibilità ai 200 ospiti di vedere con i loro occhi i resti della peschiera. Alle attività di indagine e di ripresa video ha partecipato anche il nostro Mauro Severini, che fa parte del personale del Museo.

IMG_1469

La serata è proseguita con la visita ad alcune vetrine allestite al piano terra di Palazzo Ferretti, che ospitano alcuni dei reperti rinvenuti sott’acqua di cui la dott.ssa Profumo aveva parlato poco prima, e si è conclusa con la consueta degustazione del “Verdicchio dei Castelli di Jesi”, offerto dalla ditta Mancini – Azienda Agricola di Moie di Maiolati Spontini.

IMG_1474

L’ultimo appuntamento di “Al Museo archeologico di sera” si svolgerà il prossimo mercoledì 24 luglio con la presentazione della guida “Ancona 2400”, un nuovo modo di conoscere la città attraverso la tecnologia del QR code. Vi aspettiamo alle 21.30!

Francesco Ripanti, SISBA

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: